Boggi Cities

Venezia

venezia

Venezia è una delle città più belle del mondo. Nata nel 400 d.C. raggiunse l’apice della sua potenza tra il 1300 e il 1700, quando era protagonista del commercio mediterraneo e controllava un vasto territorio comprendente buona parte del nord Italia e alcune zone della Grecia e della Croazia odierna. Venne costruita su 118 isole piatte grazie al consolidamento di migliaia di palafitte nei fondali marini. A collegarla ci sono 416 ponti, 177 canali, 127 campi e una piazza, Piazza San Marco. I campanili sono 170, di cui tre visivamente storti. Il campanile di San Marco crollò nel 1902, senza vittime, fatta eccezione per il gatto del custode, ma venne ricostruito subito dopo. Oggi la popolazione residente nel centro storico conta 55.000 abitanti, contro i 200.000 del 1600. Numerosi sono i gondolieri, 400 per 350 gondole. I visitatori, in media, sono 50.000 al giorno, 18 milioni l’anno.

Boggi Milano a Venezia

Noi di Boggi Milano siamo orgogliosi di essere presenti in questa città con ben quattro negozi. Il più recente è stato inaugurato nell’aprile 2019, un delizioso spazio di 270 mq su Merceria del Capitello 4928, a tre minuti a piedi dal Ponte di Rialto e a soli 4 minuti da Piazza San Marco. Situato in un edificio storico, è il primo store Boggi Milano in Italia ad incorporare il nostro nuovo concept di design, con un’estetica fresca e moderna, che coniuga il nostro stile con la tradizione italiana.
Continuate a leggere per scoprire gli indirizzi di tutti i nostri negozi a Venezia.

Visita Venezia con un total look Boggi Milano

Le temperature diventano piuttosto alte in estate per cui, un abito in puro lino grigio chiaro (BO19P052901) è il modo perfetto per mantenersi freschi grazie all’alta traspirabilità di questa fibra naturale. Il suo stile inconfondibile si completa con una camicia casual con collo alla coreana e con un paio di confortevoli sneaker che vi accompagneranno durante le tue passeggiate lungo i campi e le calli.
Non vi resta altro che scegliere una delle nostre pochette per aggiungere un tocco personale e colorato al vostro outfit.

BO19P052901 light grey linen suit Boggi Milano

10 curiosità ed esperienze imperdibili a Venezia

1. Spritz

Il classico aperitivo veneziano è lo Spritz, mix di prosecco, soda e Aperol, di colore arancione per una versione più dolce, o Campari, di colore rosso, come alternativa più forte e un gusto più secco. Se vi piacciono i drink più amari, potete provare la variante con il Cynar. A Venezia, il cocktail viene servito con una fetta di limone. Il nome ‘spritz’ deriva dal periodo di dominazione austriaca del XIX secolo, prima che l’Italia raggiungesse l’indipendenza. Infatti il verbo ‘spritzen’ significa ‘spruzzo’, ed era usato per indicare l’abitudine dei soldati austriaci di aggiungere acqua gassata ai vini locali, un po’ troppo forti per i loro gusti. Oggi, anche se la versione con l’Aperol ha una fama internazionale, molte città del Veneto propongono anche altre varianti. A Venezia, l’aperitivo viene accompagnato dai cicchetti, piccoli assaggi simili alle tapas spagnole.

spritz venezia

2. Un’ombra di vino

Ancora prima dell’invenzione dello spritz, ‘un’ombra de vin’, è da sempre stato il tradizionale aperitivo veneziano, servito in numerosi bar o ‘bacari’. L’espressione risale a quando il vino veniva venduto sulle bancarelle di Piazza San Marco. Per mantenere il vino fresco, le bancarelle sono state progressivamente spostate all’ombra del campanile e di altri edifici intorno alla piazza.

ombra de vin venezia

3. Ponti mozzafiato

Ci sono 416 ponti che collegano Venezia, 300 in pietra, 59 in ferro o acciaio, 57 in legno e poi ce ne è uno in vetro, per un totale di 417. A Torcello c’è uno degli unici due ponti senza parapetto, il Ponte del Diavolo. Prestate attenzione quando lo attraversate. L’altro, sempre privo di protezione, è Ponte Chiodo (nella foto sotto), un ponte privato sul Rio di San Felice.

ponte chiodo rio di san felice venezia

4. Niente bici

Venezia è una città pedonale per cui non potete muovervi in bicicletta nel centro storico. Le uniche eccezioni sono per i residenti e i bambini fino agli 8 anni.
Si rischia una multa di 100 euro, secondo l’articolo 28 bis comma 1 del Regolamento di Polizia Urbana.

segnaletica canale venezia

5. Trattenere il respiro

Il vicolo più stretto di Venezia è Calletta Varisco, nel sestiere di Cannaregio, a circa 7 minuti a piedi dal Ponte di Rialto. Il punto più stretto è largo solo 53 cm.

6. Tenere la destra… o la sinistra

Le norme del traffico a Venezia richiedono che le barche a motore mantengano la destra, ma le gondole devono tenere la sinistra. Questo perché il remo del gondoliere è sempre posizionato sulla destra.

gondola venezia

7. Gli occhiali, un’invenzione veneziana

Nel 1100 la Repubblica Serenissima decise di trasferire tutti i vetrai sull’isola di Murano per evitare il rischio di incendio che sarebbe potuto derivare dalle fornaci. Qui, a metà del XII secolo, furono realizzate le prime lenti in vetro, inizialmente simili alle lenti d’ingrandimento. Clicca qui per vedere gli occhiali da sole Boggi Milano. (Sotto, da sinistra, Hugh di Saint-Cher in un dipinto di Tommaso da Modena, 1352; Apostolo con occhiali, di Conrad von Soest, 1403; Cardinale Fernando Niño de Guevara di El Greco, 1600; ritratto di Francisco de Quevedo y Villegas, inizio ‘600).

occhiali storici

8. San Zaccaria, una cripta allagata

La cripta di San Zaccaria conserva molte tombe di dogi, e le colonne e i soffitti a volta si riflettono suggestivamente sull’acqua che inonda permanentemente il pavimento. (Foto Didier Descouens, CC BY-SA 4.0).

Cripta di San Zaccaria venezia

9. Qui ci sono i draghi

La chiesa di Santa Maria e San Donato custodisce molti tesori, come gli incantevoli esterni bizantini a due piani, il mosaico dell’XI secolo sull’abside e ampi mosaici a pavimento risalenti al XII secolo. Sul muro dietro l’altare principale sono appese alcune ossa e la tradizione vuole che fossero quelle del drago ucciso da San Donato. Le stesse reliquie del Santo si trovano all’interno della chiesa.

Murano Duomo venezia ossa di drago

10. Qui c’è Boggi

Ad oggi siamo presenti a Venezia con 4 negozi. Clicca qui per essere reindirizzato al nostro Store locator e alla relativa mappa.

San Marco 1744 (Bacino Orseolo)
30124 Venezia
Tel. +39 041 2960 321
venezia@boggi.it
Aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.30, la domenica dalle 10.30 alle 19.30.

Merceria del Capitello 4928, Sestriere di San Marco
30124 Venezia
venezia.merceria@boggi.it
Aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.30, la domenica dalle 10.30 alle 19.30.

Aeroporto Marco Polo, partenze
30173 Venezia
Tel. +39 041 2698 131
air.venezia@boggi.it
Aperto dal lunedì al giovedì dalle 6.00 alle 21.00, dal venerdì alla domenica dalle 06.30 alle 21.00.

Stazione ferroviaria di Santa Lucia
Fondamenta Santa Lucia 20
30121 Venezia
Tel. +39 041 5246 445
ve.stazionesantalucia@boggi.it
Aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00.