Gentleman’s World

Dieci orologi dalla forma insolita

8. MB&F Horological Machine No. 7 Aquapod

Oggi l’orologio è diventato sinonimo della volontà di esprimere il proprio stile personale piuttosto che un semplice segnatempo. La cassa circolare è sicuramente la più frequente ma esistono anche altre forme che offrono estetiche diverse. Di seguito vi presentiamo dieci orologi che, per la loro forma, sono diventati iconici.

1. Cartier Crash Skeleton

Sembra appena uscito da un dipinto di Salvador Dalí ma in realtà la storia del Crash di Cartier iniziò nel 1967, quando un cliente riportò nel negozio di Londra un orologio Cartier dopo essere stato danneggiato in seguito a un incidente d’auto, nella speranza di poterlo far riparare. Jean-Jacques Cartier, in quel periodo direttore della filiale londinese del Brand, trovò affascinanti le curve della cassa disastrata ed ebbe un’idea per un nuovo orologio. Il risultato si dimostrò perfetto per gli anni del Swinging London e presto diventò un pezzo ambito dai collezionisti. Ancora oggi è un orologio raro, disponibile solo occasionalmente in edizioni limitate. All’interno della cassa si trova il movimento Calibro 9618 a carica manuale, progettato appositamente per adattarsi alle linee curve dell’orologio, non solo in alto ma anche di profilo.

Cartier Crash Skeleton

2. Hamilton Ventura

Il Ventura della Hamilton risale al 3 gennaio 1957, è stato progettato da Richard Arbib ed è il primo orologio elettrico a batteria al mondo. Prima conosciuto come Hamilton Electric 500, è successivamente diventato Ventura. La sua fama è dovuta in parte a Elvis Presley che l’ha portato al polso durante le riprese del film Blue Hawaii del 1961 e in parte alla serie Men in Black, indossato da Will Smith e Tommy Lee Jones. Il suo aspetto fantascientifico lo rende immediatamente riconoscibile, un orologio davvero unico. Oggi è disponibile in versioni al quarzo o anche con un movimento meccanico come l’esempio che vedete in foto, caratterizzato da un design che richiama il legame con il grande Elvis.

Hamilton Ventura Skeleton, with Elvis Presley

Hamilton Ventura Skeleton, con Elvis Presley sul set di Blue Hawaii, foto fornite da Hamilton Watches

3. Tiffany East West

Il Tiffany East West è un orologio rettangolare con una cassa girata di 90° rispetto alla solita orientazione, una caratteristica che lo rende diverso rispetto ai classici orologi facilitandone la lettura quando si sta lavorando al computer. La cassa ha un profilo curvo, con una forma che riprende un orologio da viaggio di Tiffany degli anni Quaranta. La versione riportata in foto ha un movimento meccanico automatico Sellita SW1000, con una riserva di carica di 40 ore.

Tiffany East West

4. Chopard L.U.C Heritage Grand Cru

La forma tonneau è piuttosto frequente negli orologi, una caratteristica distintiva di alcuni brand come Franck Muller e Richard Mille. Il L.U.C Heritage Grand Cru di Chopard però, essendo largo quasi quanto il suo asse longitudinale, si differenzia con una forma che sembra richiamare quella delle botti per vino, caratteristica che sembra ripresa dal suo stesso nome. La cassa in oro rosa è armoniosamente accompagnata dal cinturino in alligatore cucito a mano e dal quadrante vecchio stile. Il calibro 97.01-L di manifattura ha due bariletti che assicurano una riserva di carica di 65 ore.

4. Chopard L.U.C Heritage Grand Cru

5. Jaeger-LeCoultre Reverso Classic

La storia del Reverso iniziò nell’inverno del 1930-31, quando l’imprenditore svizzero César de Trey visitò l’India in qualità di distributore di orologi e, mentre assisteva a una partita di polo, vide un orologio indossato da un giocatore che era stato danneggiato da un colpo della palla. Dopo la partita, il giocatore suggerì a de Trey che sarebbe stato utile progettare un orologio che potesse resistere agli urti tipici di questo sport. Così nacque il Reverso, dotato di una cassa che si può capovolgere in modo da offrire una protezione ottimale al vetro. Brevettato nel 1931, il Reverso è diventato famoso per la sua unica funzionalità nonché per le linee Art Déco della cassa.

Jaeger-LeCoultre Reverso Classic Large

6. Parmigiani Fleurier Ovale Pantographe Edition Or

L’orologio Ovale Pantographe di Parmigiani Fleurier è particolare non soltanto per la sua forma ovale ma anche perché la lunghezza delle due lancette cambia durante la loro rotazione sul quadrante. Michel Parmigiani, fondatore del brand, è stato commissionato per il restauro di un orologio da tasca costruito dagli orologiai londinesi Stedman & Vardon che aveva questa particolare caratteristica e ha progettato un nuovo movimento per un orologio da polso con la stessa funzionalità, per poi presentarlo nel 2011. La versione illustrata qui in foto è del 2017, con un movimento a carico manuale che garantisce una riserva di carica eccezionale di 192 ore, pari a 8 giorni.

6. Parmigiani Fleurier Ovale Pantographe Edition Or

7. Omega Seamaster Bullhead

Il Seamaster Bullhead è uno degli orologi più insoliti di Omega, con i pulsanti del cronografo posizionati sul lato superiore – motivo del nome “bullhead,” testa di toro – insieme alla corona. Una seconda corona, posizionata alle ore 6, è utilizzata per regolare una lunetta interna girevole. Il movimento è il calibro 3113 co-assiale, con ruota a colonna per l’operazione delle funzioni del cronografo.

7. Omega Seamaster Bullhead

8. MB&F Horological Machine No. 7 Aquapod

L’orologio HM7 di MB&F ha un’estetica d’ispirazione nautica con un profilo che ricorda una medusa, una ghiera esterna rotante che sembra una cintura di sicurezza oltre a un riferimento diretto alla lunetta girevole tipica di un orologio per le immersioni e una massa oscillante, visibile attraverso il fondello in zaffiro, le cui punte curvate la rendono analoga a un’anemone di mare. Di solito il movimento di un orologio è sviluppato orizzontalmente per renderlo il più sottile possibile, ma in questo caso è costruito in verticale, in modo che l’energia si trasferisca progressivamente dalla massa oscillante fino al tourbillon volante in cima, sotto il vetro in zaffiro superiore. Le ore e i minuti sono indicati da due anelli con numerali luminescenti perché siano visibili anche al buio. Più che uno strumento per misurare il tempo, Aquapod è una scultura cinetica, un’opera d’arte da polso.

8. MB&F Horological Machine No. 7 Aquapod

9. Jaquet Droz Grande Seconde

Il Grande Seconde è un orologio del Brand Jaquet Droz che riprende concettualmente un orologio da taschino che Pierre Jaquet-Droz completò nel 1784, con un quadrante geniale. Lo spazio dedicato alla scala dei secondi è molto più grande rispetto a quello dei minuti e delle ore, un’idea che è sopravvissuta in un unico pezzo dell’epoca che ha poi dato luogo al nuovo brand il cui nome è proprio in onore dell’orologiaio svizzero. Anche se la cassa è di forma circolare, la grafica del quadrante fa del Grande Seconde un classico unico.

Jaquet Droz Grande Seconde Tribute

10. TAG Heuer Monaco

L’orologio costruito da TAG Heuer denominato Monaco è stato, nel 1969, il primo cronografo automatico ad essere entrato nel mercato. Il nuovo calibro è stato utilizzato per diversi orologi TAG Heuer oltre al Monaco ma questo rimane comunque il modello più famoso, grazie anche al fatto di essere stato indossato da Steve McQueen nel film LeMans. Caratterizzato da una cassa quadrata, da sottoquadranti della stessa forma, da una corona spostata sul lato sinistro e da indici orizzontali, esprime in ogni suo dettaglio la spinta verso la tecnologia di quegli anni. Oggi è disponibile in varie versioni, tra cui quella che vedete in foto con le striscie arancioni e blu dell’azienda che ha sponsorizzato McQueen nel film del 1971, la Gulf Oil International.

TAG Heuer Monaco Gulf 2018, e Steve McQueen nel film LeMans

TAG Heuer Monaco Gulf 2018, e Steve McQueen nel film LeMans, foto fornite da TAG Heuer

Henry Neuteboom