Interviews

Jarrod Scott

Jarrod Scott interview

Jarrod Scott, modello, protagonista della nuova campagna Primavera-Estate 2018 Boggi Milano, nei panni del Gentleman. Nella quotidianità ti senti un po’ Gentleman?
La maggior parte delle volte. Ho dei momenti in cui mi ci riconosco.

Australiano di nascita, sei diventato a tutti gli effetti cittadino del mondo. Il tuo stile ha subito le influenze dei luoghi in cui hai vissuto?
Si, sicuramente. Nel corso dei miei viaggi ho visto molte persone di buon gusto indossare vestiti di tendenza. Sostanzialmente ho sviluppato un’idea di stile viaggiando.

Parliamo di eleganza. Qual è l’outfit che ti fa sentire all’altezza della situazione?
Un bell’abito su misura.

L’eleganza non è solo abiti perfetti e abbinamenti riusciti: è anche un atteggiamento, un modo di fare e comportarsi. Quali sono i tratti caratteriali di un Gentleman?
Ci sono tante cose differenti che definiscono un Gentleman. La maggior parte delle volte sono cose semplici: fare un complimento alla propria donna, aprire la porta a qualcuno, essere disposti a far qualcosa di straordinario se qualcuno ne ha bisogno. Si, tutto qui.

Boggi Milano non racconta uomini perfetti, ma uomini che riescono a fare dei propri difetti un punto di forza. Quali sono i tuoi difetti, fisici o caratteriali, di cui non potresti fare a meno?
Uno è non saper accettare i complimenti, così come non saperli fare! A volte me ne dimentico. Non mi preoccupo molto delle mie caratteristiche fisiche.

Se dovessi descrivere lo stile Jarrod in tre capi?
Camicie di lino, pantaloni morbidi, maglioni.

Ognuno di noi ha uno “scheletro” nell’armadio: accessori o outfit che si sono rivelati delle vere e proprie cadute di stile. Qualcosa da dichiarare?
Quando frequentavo le superiori, ho attraversato una fase con i miei amici in cui tutti indossavamo quei jeans larghi cadenti in denim setoso, forse ve ne ricorderete… si, quelli erano terribili.

Il tuo lavoro ti porta spesso in giro per il mondo: prepariamo la valigia. Cosa porti con te, sempre e comunque?
Io prendo sempre molta biancheria intima, molte calze, dieci t-shirt, cinque paia di pantaloni e due paia di scarpe: uno per camminare e uno per correre. Devo sempre allenarmi.

Facciamo un test: entri al ristorante con la tua compagna. Dove la farai accomodare nella sala, e perché?
Ovviamente se la vista migliore fosse su un lato particolare le lascerei questo; se la vista fosse ugualmente piacevole non importerebbe perché dovremmo semplicemente essere uno di fronte all’altra.

Per Boggi Milano esistono regole ben precise che un Gentleman segue per natura. Le prime regole del Gentleman, secondo Jarrod Scott?
Puntualità, senso dell’umorismo e il sorriso.