Interviews

Tommaso Arrigoni

Tommaso Arrigoni Innocenti Evasioni

Ciao e benvenuti a Innocenti Evasioni.

Grazie. Tommaso, com’è nata la tua passione per la cucina?

La passione è nata grazie ai maestri che mi hanno accompagnato in questo percorso. Ho avuto la fortuna di avere delle persone che mi hanno insegnato e che mi hanno fatto appassionare. Sicuramente io sono partito con l’idea di voler fare questo lavoro però quando inizi sei comunque sempre troppo piccolo quindi è poco probabile che tu sappia veramente quello che farai da grande.

Ci racconteresti il percorso che hai intrapreso per ottenere la stella Michelin?

In realtà non ho intrapreso un percorso, ho cercato solamente di fare star bene i miei ospiti. Questa per me è la cosa fondamentale sulla quale proprio non transigo. Il fare star bene i miei ospiti preclude un’attenzione nei particolari, un’attenzione al servizio, alla cucina, a tutto quello che proponi. Poi, di conseguenza, arrivano anche i riconoscimenti.

Credi di aver superato i tuoi maestri?

No quello mai. Penso che non ci sia proprio competizione aperta e quindi cerco di tenere vivo un confronto che possa aiutare a crescere tutti. Quindi assolutamente no.

E perché ‘Innocenti Evasioni’?

Innocenti Evasioni è il nome che ho ereditato dal ristorante perché la famiglia che lo ha aperto quasi 30 anni fa era amante della musica di Battisti e ‘Innocenti Evasioni’ è appunto una sua canzone che parla proprio di questa cena dove dovrebbe esserci una persona, poi ne arriva un’altra, c’è lo champagne e quindi c’è tutta una storia legata al mondo del cibo che fa aggregazione che è molto bello.

C’è qualche ingrediente che ti affascina in modo particolare?

Io vado matto per il cioccolato, sia il cioccolato che le fave di cacao. Trovo che diano una nota acida e molto interessante su parecchie preparazioni.

Nelle tue ricette utilizzi spesso il riso. È una questione legata alla tradizione lombarda?

Anche. Amo i risotti, amo tutto quello che è di tradizione nostra Milanese. Io sono lombardo e sì, mi piace molto cucinare il riso. È uno degli ingredienti che amo di più.

Boggi Milano è sinonimo di passione per l’eleganza italiana. Potresti dire la stessa cosa anche per la tua cucina?

Assolutamente sì. La passione per l’eleganza è uno degli elementi che porta avanti lo studio dei miei piatti, ma non solo. Io ho una grande passione anche per il vino, lo produco perché ho un piccolo vigneto in Monferrato. Anzi se vuoi adesso ti accompagno in cantina e ti faccio assaggiare quello che faccio.

Volentieri.

Eccoci nella mia cantina Qui c’è una delle mie passioni, il vino. Questo è quello che produco io, si chiama ‘6 D 3’ perché sta per ‘6 Di marzo’ che è la data di nascita di mio figlio, il vino è dedicato a lui e te lo faccio assaggiare volentieri.
Cin all’italianità!

All’italianità!
In cucina la precisione e la cura per i dettagli sono elementi imprescindibili. All’interno di un outfit maschile, qual è il dettaglio che fa la differenza secondo te?

Il dettaglio sul quale mi concentro spesso sono le scarpe, ma in generale anche gli accessori. Quindi l’abito passa un po’ in secondo piano, lo guardo dopo. I dettagli sono fondamentali come in cucina.

Bene, purtroppo il nostro tempo a disposizione è terminato quindi ti ringrazio.

Grazie a te, facciamo un altro brindisi!

Innocenti Evasioni
Via Privata della Bindellina
20155 Milano – Italy
Tel. +39 02 33 00 1882
https://www.innocentievasioni.com