Man’s World

Collio Bianco

Collio Bianco white wine

Il Collio Bianco è un vino di grandi tradizioni, vero ambasciatore di un territorio da sempre vocato per la viticoltura. La piccola regione del Collio si trova in Friuli Venezia Giulia, al confine con la Slovenia e gode di un microclima dalle caratteristiche uniche. L’area collinare che ospita i vigneti è protetta dalle Alpi Giulie dai venti freddi del nord e mitigata dalle dolci brezze del mare Adriatico. Il clima è mediterraneo, caldo e ventilato, ideale per portare a maturazione le uve con profili aromatici ricchi e intensi.

Un territorio unico

Tuttavia la vera ricchezza del Collio si trova nel suolo costituito da terreni di antichi fondali marini. Si tratta del famoso Flysh o “ponca” in dialetto friulano, una sedimentazione di calcari e arenarie d’origine eocenica, ricchi di sostanze minerali, che dona ai vini finezza, eleganza e una particolare vena sapida. Anche nella sua composizione ampelografica, il Collio Bianco, rispecchia la storia del territorio. Prima della diffusione della moderna monocultura, le vigne erano piantate con più vitigni mischiati tra di loro, che poi venivano vinificati insieme. Anche se oggi le diverse varietà a bacca bianca sono coltivate in parcelle separate, è rimasta la consuetudine di creare un solo vino con un assemblaggio di più vitigni.

Il bouquet

Alle uve storicamente coltivate nella regione, friulano, ribolla gialla e malvasia istriana, si uniscono le uve internazionali da secoli presenti in Friuli, chardonnay, sauvignon blanc, pinot grigio e pinot bianco, con l’obiettivo di creare un blend equilibrato e armonioso. I vini del Collio sono bianchi intensi, aromaticamente ricchi e complessi, dal bouquet maturo ed espressivo, già piacevoli da giovani ma con uno straordinario potenziale d’evoluzione e invecchiamento. Il bouquet è caratterizzato da profumi floreali, note agrumate, aromi fruttati, cenni tropicali e ricordi iodati. Al palato è ricco e profondo, con aromi avvolgenti, complessi, attraversati da una vena sapida e minerale, che chiude su un finale di piacevole freschezza.

Come accompagnarlo?

Un bianco di buona struttura, adatto ad abbinamenti con piatti di pesce importanti o con carni bianche delicate. Il consiglio e di conservare qualche bottiglia in cantina, perché il Collio Bianco raggiunge il suo punto di maturità espressiva solo dopo 2 o 3 anni di affinamento, ma non abbiate timore a dimenticarlo anche per una decina d’anni e più.

A voi il piacere di scoprire questo straordinario vino stappando un po’ di bottiglie. Ecco qualche consiglio:

Collio Bianco DOC – Colle Duga
Collio Bianco DOC – Edi Keber
Collio Bianco DOC Bratinis – Gradis’ ciutta
Collo Bianco Broy – Collavini
Collio Bianco Col Disore – Russiz Superiore
Collio Bianco Vecchie Vigne – Roncus
Collio Bianco DOC – Venica & Venica
Collio Bianco DOC Klim – Primosic
Collio Bianco DOC Planta – Tercic
Collio Bianco DOC – Terre del Faet
Collio Bianco DOC Agnul – Pascolo

Alessio Turazza