Man’s World

Samsung Galaxy S10, la famiglia dei nuovi smartphone si allarga

Samsung GalaxyS10

Come da tradizione, il mercato degli smartphone inizia a fibrillare a febbraio con il Mobile World Congress di Barcellona, dove quest’anno Samsung ha presentato dal vivo – le prime informazioni erano state già diffuse qualche giorno prima – la nuova famiglia dei suoi top di gamma, ovvero i Galaxy S10. Per la prima volta sono tre dispositivi e non solo più due, visto che la multinazionale coreana ha deciso di offrire anche un modello più compatto ed economico. Ecco dunque i nuovi Galaxy S10, S10 Plus e S10e che sono accomunati dall’inedito display Infnity-O con tecnologia Dynamic AMOLED e definizione HDR10+, ovvero una visualizzazione dei contenuti molto definita e una gamma di colori più ampia. I bordi sono ridotti al minimo e tutti i sensori sono nascosti sotto lo schermo per avere un’esperienza di visualizzazione senza distrazioni. Sparisce il notch, tanto che la fotocamera anteriore si trova in un piccolo foro in alto a destra (doppio foro con il Plus) delineando un design elegante e raffinato. Questo piccolo buco non infastidisce perché quando si usano app a tutto schermo viene “coperto” dal software.

Strumentazione fotografica evoluta

Le dimensioni del display, in ogni caso, variano a seconda del modello: 6,1 pollici per l’S10, 6,4 pollici per l’S10 Plus e 5,8 pollici per l’S10e. Nei primi due casi la risoluzione è Quad HD+, mentre sul d’attacco è Full HD+. La parte fotografica è quella che negli smartphone si è più evoluta negli ultimi anni e la scelta di Samsung è ricaduta su un un triplo sensore posteriore sui due modelli più prestazionali, a cui si accompagna per la prima volta un obiettivo ultra-grandangolare con un campo visivo di 123°, equivalente a quello dell’occhio umano. Questo vuol dire che tutto ciò che viene visualizzato sullo schermo corrisponde esattamente all’inquadratura, facilitando le foto panoramiche e paesaggistiche. A livello tecnico si tratta di un sensore principale da 12 megapixel, che lavora insieme a un grandangolo da 16 megapixel e a un teleobiettivo da 12 megapixel con zoom ottico da 2x. Sull’S10e, invece, c’è solo la doppia fotocamera senza teleobiettivo.

Prestazioni avanzate

Il resto della scheda tecnica dei nuovi Samsung Galaxy S10 vede l’introduzione dei primi lettori di impronte digitali ad ultrasuoni, in grado di leggere i contorni 3D dell’impronta con una tale precisione da ottenere la prima certificazione FIDO Alliance Biometric Component. Poi ci sono la certificazione IP68 che vuol dire resistenza all’acqua e alla polvere, un processore di nuova generazione con 8 GB di RAM e 128 GB di hard disk minimi. La capacità della batteria varia a seconda del modello: 3400 mAh per l’S10, 4100 mAh per il Plus e 3100 per l’S10e. Infine, i nuovi Galaxy S10, Galaxy S10 Plus e Galaxy S10e saranno disponibili nei negozi italiani dall’8 marzo 2019. I prezzi partono da 779 euro per il Galaxy S10e, 929 euro per il Galaxy S10 e 1029 euro per il Galaxy S10 Plus.

samsung.com

Alessandro Vai