Man’s World

Via a Royal Ascot

Royal Ascot 2015, photo courtesy of ReflectedSerendipity/flickr.com

Come da tradizione da oltre 300 anni, Royal Ascot ha luogo a Londra presso l’Ippodromo del Berkshire la terza settimana di giugno, quest’anno da martedì 19 a sabato 23. Il più celebre concorso ippico della Gran Bretagna è conosciuto in tutto il mondo e rappresenta l’appuntamento più esclusivo e chic dell’estate inglese, grazie anche alla presenza della Famiglia Reale. Le origini delle Ascot Racecourse, quando ancora erano riservate ai membri dell’aristocrazia reale, risalgono ai tempi della Regina Anna d’Inghilterra che, nell’agosto del 1711 fece organizzare la prima corsa all’Ascot Racecourse, non lontano dal castello di Windsor. Da allora, tutti gli anni si tengono cinque giorni di corse in cui cavalli e fantini si sfidano in diverse gare sulle quali si può scommettere. Al Royal Ascot sono in palio circa £7.300.000 in denaro e la manifestazione prevede un totale di 18 gare. I cancelli aprono martedì 19 giugno alle ore 10.30 e, alle 14.00 di ogni giorno, il corteo reale prende il via dal Golden Gates fino ad arrivare al Parade Ring, uno spettacolo meraviglioso. Sono sei le gare in programma per ciascun giorno, la prima con inizio alle 14.30 e l’ultima alle 17.35. Si parte subito con tre gruppi: la Queen Anne Stakes, la King’s Stand Stakes e la St James’s Palace Stakes. Mercoledì 20 si attende la Prince of Wales’s Stakes, rinomata come una delle gare più importanti di Royal Ascot; il giovedì si tiene prestigiosa Gold Cup e, a seguire, il venerdì corrono le cavalle della Coronation Stakes e i cavalli della Commonwealth Cup. L’evento si conclude sabato 23 giugno con la Diamonds Jubilee Stakes come gran finale, una delle più importanti gare di sprint al mondo.

Sono tre le tribune da cui è possibile assistere a Royal Ascot, ognuna con diversi livelli di accesso e regole d’etichetta da rispettare rigorosamente. La prima, Royal Enclosure è riservata esclusivamente alla Regina, ai Windsor e a pochi privilegiati dell’élite reale. Per accedervi è necessario l’invito da parte di chi ha già avuto la possibilità di accedervi per almeno quattro anni, anche se non necessariamente consecutivi. Qui il dress-code richiesto è dei più formali sia per le donne che per gli uomini.

La Grandstand Admission è invece per gli ospiti paganti e costituisce un ottimo punto di osservazione. Qui le regole sono meno rigide seppur l’eleganza di un abito con cravatta sia sempre richiesta. Infine il Silver Ring è il settore meno formale oltre che il più economico in cui si è liberi di vestirsi anche più casual, rispettando comunque le regole del bon ton.

Un evento imperdibile per il Gentleman che vuole sfoderare il meglio di sé.

L’ippodromo di Ascot si trova a circa 50 minuti da Londra, di fianco a Windsor Great Park.
Per conoscere il calendario complete delle gare e per l’acquisto dei biglietti vi invitiamo a visitare il sito ufficiale ascot.co.uk