Menswear Academy

Tutte le qualità del cotone Pima

Boggi Milano Pima cotton knitwear

La nostra collezione Primavera/Estate 2019 include molti capi di maglieria – maglioni con scollo a V, gilet e cardigan – in cotone Pima. Cos’è il cotone Pima? Quali sono i suoi benefici?

Boggi Milano Pima cotton knitwear

Fibre extra lunghe

La qualità del cotone Pima è il risultato del suo “fiocco extra lungo“, in altre parole della lunghezza delle sue fibre. Un filato di cotone normale è generalmente costituito da fibre che non superano i 2,8 cm di lunghezza. Le fibre del cotone Pima, invece, variano dai 3,4 ai 5 cm. Perché è importante? Perché più lunghe sono le fibre, più forte, più morbido e più resistente sarà il tessuto. Di conseguenza, il cotone Pima si caratterizza per un aspetto quasi setoso e una resistenza del 50% superiore rispetto a quello normale allo sfilacciamento, allo strappo, al pilling e alla piega. Infine i colori stessi, una volta tinti, sono maggiormente resistenti allo sbiadimento.

Boggi Milano Pima cotton knitwear

Cotone Sea Island

Il cotone Pima, così come il cotone egiziano, è tessuto a partire dai semi di una pianta chiamata Gossypium barbadense o cotone Sea Island, che fu coltivata per la prima volta dalla civiltà Valdivia a Real Alto, in Ecuador, e dai popoli delle Ande di Ancon, Perù, in entrambi i casi circa 6.000 anni fa. Allo stesso modo, le tribù native americane di quella che oggi è l’Arizona, coltivarono per migliaia di anni una varietà locale di cotone, Gossypium thurberi, per tesserne le fibre ma anche come cibo. Di conseguenza, quando il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti decise, negli anni ’20, di provare a introdurre la produzione di cotone in fiocco extra-lungo nel sud dell’Arizona, chiese aiuto alla tribù locale Tohono O’odham. In questo modo, i nativi americani si rivelarono determinanti nel garantire il successo di quest’iniziativa.

Pima cotton

Pima cotton, photo courtesy of Gérard/flickr.com

Il nome “Pima” deriva dal nome ispanico dato alle tribù degli O’odham dell’Arizona centrale e meridionale. Alla fine del 1600, durante i loro primi incontri con i nativi americani, i coloni spagnoli spesso li sentivano dire “pi mac” (che si traduce come “non so”) e così chiamarono la tribù “Pima”.

Cotone Pima: volumi ridotti, alta qualità

Oggi, il cotone in fiocco extra-lungo, la cui pianta madre Gossypium barbadense richiede piena luce solare, elevata umidità e pioggia, rappresenta meno del 10% della produzione mondiale. La maggior parte del cotone è composta da Gossypium hirsutum, cotone Upland, originario del Messico e dell’America centrale, ma oggi coltivato anche in altre parti del mondo grazie a una più ampia gamma di condizioni di crescita, in particolare un clima più secco. Oltre agli stati sud-occidentali degli Stati Uniti, il cotone Pima viene coltivato in Perù e in Australia.

Boggi Milano Pima cotton knitwear BO19P037105

Non perdetevi l’occasione di toccare con mano tutta la qualità del cotone Pima e di sperimentarne l’alta traspirabilità. L’elevata capacità di resistenza all’umidità ne migliora ulteriormente il comfort aumentando le sue caratteristiche ipoallergeniche.

La nostra selezione di maglieria in cotone Pima è contrassegnata da un’apposita etichetta.