Menswear Academy

Vi ricordate i paninari?

The Paninaro look quilted jacket

Giubbotto imbottito in piuma, camicia a quadri, stivali in pelle scamosciata e cinturone. Il look Paninari faceva parte della cultura giovanile degli anni ’80, fiorì per un decennio ed è stato celebrato da film italiani, canzoni e televisione. Con i suoi capi destinati ad uso sportivo, ha rappresentato un primo esempio di moda crossover, una fusione di stile e sportswear. Non sorprende quindi che ci siano somiglianze tra il look Paninari e la nostra collezione Autunno/Inverno 18-19, in cui ritroviamo piumini e parka.

Paninari in 1986

Paninari in 1986, foto pubblicata nella rivista “Il Paninaro” n. 13, gennaio 1987, pubblico dominio

Paninari, uno stile milanese degli anni ’80

I Paninari hanno fornito un ritratto generazionale. Tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80, l’Italia e la sua capitale d’affari, Milano, si trovavano in una fase di crescita economica. Molti adolescenti hanno abbracciato questo ottimismo e, a Milano, alcuni di loro hanno iniziato a ritrovarsi in un bar chiamato Al Panino in Piazza Liberty, non lontano da San Babila, con un abbigliamento volto a privilegiare capi di marca che riflettevano stili proposti dalla TV americana. Oltre ai vestiti, gli accessori comprendevano occhiali da sole firmati, guanti in pelle scamosciata e cinturoni.

Da San Babila a tutta l’Italia e oltre

Da Piazza San Babila, la notizia del fenomeno Paninari si diffuse rapidamente in tutta Italia anche grazie a programmi televisivi come ‘Drive In’ che trasmettevano parodie dei giovani sostenitori di questo stile. Nel 1986 i Pet Shop Boys registrarono il singolo Paninari, scritto dopo aver fatto un concerto a Milano e il cui video mostrava una serie di adolescenti in perfetto stile Paninari.

Un fenomeno che, dopo essere prosperato per circa un decennio, scomparve alla fine degli anni ’80. Il suo eco però è presente ancora oggi e riecheggia perfettamente in alcuni capi che noi di Boggi Milano proponiamo con la collezione Autunno/Inverno, ad esempio il bomber con maniche removibili.